Tributo agli Dei

Il cielo è carico di nuvole eppure l’aria sembra immobile. Tutto intorno persone stanche, logore dalla giornata di lavoro, preoccupate. Energeticamente a pezzi. Eppure non c’è una reale ragione per cui tutto debba essere diverso da settimana scorsa. I progetti proseguono, il lavoro continua, le entrate sono le stesse. Che cos’è cambiato?

Il cielo è carico di nuvole eppure l’aria sembra immobile.

Tutto intorno persone stanche, logore dalla giornata di lavoro, preoccupate. Energeticamente a pezzi.

Eppure non c’è una reale ragione per cui tutto debba essere diverso da settimana scorsa. I progetti proseguono, il lavoro continua, le entrate sono le stesse. 
Che cos’è cambiato? 
Possibile che un po’ di cielo coperto possa influenzare il carattere di tutti quelli che mi girano intorno?

Infatti non è così. Il cielo è che un segnale, manifestazione sul piano fisico di un movimento energetico che avviene sul piano astrale. 

Forze energetiche molto evolute nei mondi astrali si fanno strada, si insinuano e prelevano l’energia ad essi necessaria per la crescita. 

Stolto l’essere umano, crede di essere il solo ad approfittare dei più deboli… Altri giganti sopra di lui operano nell’occulto e si appropriano di ciò che gli appartiene per diritto di supremazia: regnare a casa del Padrone.

Non temere, va tutto bene. Per gli aspiranti Figli dell’Uomo questo è un momento di raccolta, ove fare tesoro della mancanza di connessione con il Padre. Momenti indispensabili per far crescere l’anelito interiore e caricarsi come una fionda, intanto che il varco per le porte del paradiso si apra un’altra volta.

È momento di preghiera, di riflessione, di raccoglimento, di aspirazione. Non c’è spazio per lasciarsi  prendere dalla paura, dall’ansia. Questo momento avrà termine, per dare spazio alla primavera dell’anima, nell’eterno ciclo di crescita spirituale chiamato Vita.

Ti Amo, Mi dispiace, Ti prego Perdonami, Grazie!

I Più Visti

Affronta la sfida...di cosa hai paura?

Del ridicolo? Del cambiamento? Paura di qualcosa di nuovo?
Che la paura non ti immobilizzi!
Abbi il coraggio di uscire dalla tua confortevole scomodità,
c'è meglio di questo stato di tranquilla disperazione.
04/04/2014 D. Ikeda

Parabola del figliol prodigo

Tratto dal vangelo sinottico di Luca 15:11-24
25/02/2014 tratto dal Vangelo Sinottico di Luca 15:11-24

Lancillotto Gobbo

Tra le pieghe dello spazio tempo ho scovato questo dialogo tratto dal "Mercante di Venezia", che ben rappresenta il conflitto interiore che si può manifestare dentro di Noi, quando desideriamo ardentemente qualcosa. In questo contesto si tratta del desiderio di libertà. Quanto spesso siamo noi a porci dei limiti alla nostra libertà. La schiavitù è una condizione della mente, uscire da questa condizione non è facile, il lavoro è arduo, ma il premio è il più elevato che si possa maturare sulla terra: La libertà.
26/09/2014

Ascolta il tuo cuore, esso conosce tutte le cose

Dedicato a tutti i sognatori, a tutti coloro che sanno che dell'altro li attende. Perché la tenacia vi rapisca e la forza vi sostenga. Abbiate il coraggio di essere luce nelle tenebre! Sempre.
03/02/2014 Davide Gurgone

Luce - Veicolo di informazioni

La luce è energia, ciò che gli indiani chiamano Prana. Se la osservi puoi scorgere l’impeto con cui penetra ogni cosa, riempiendo le lacerazioni create dalla paura che spesso pervade le coscienze, bonificando ciò che appare perduto. All’alba i mostri scompaiono, lasciando spazio alla luce. All’amore di Dio.
31/03/2014 Carmelo Davide Andrea.

Distacco dai legami

Discendo di era in era per proteggere i giusti, annientare i malvagi e ristabilire i principi della legge. Sri Krishna
06/03/2014 Davide Gurgone

La gioia - Momenti di ispirazione

La gioia richiede più abbandono, più coraggio che non il dolore. Abbandonarsi alla gioia significa appunto sfidare il buio, l'ignoto. Hugo Von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922
02/02/2014 Davide Gurgone

Regalate al Mondo una persona ricca, sana, felice

Io dico continuamente alla gente che, se vogliono fare davvero la differenza nel mondo, se vogliono che il mondo sia un posto più ricco, più sano e più felice, devono regalare al mondo una persona ricca, sana e felice: VOI. Joe Vitale
19/02/2014 Davide Gurgone

Come la pioggia

Ho deciso di rompere il silenzio, per condividere con voi questo video del NY Times. Il video mostra il perché quando piove c'è odore di pioggia. Poetico e ci aiuta a vedere la bellezza anche in un momento che sembra difficile.
28/01/2015

Destinati Al Successo

Scopro ciò che sono attraverso ciò che non sono. In principio un pensiero primario, entra nelle menti, come un vento fresco, tra le fessure delle persiane in una mattina di primavera.
25/02/2014

Amare se stessi

Il fine settimana è occasione di riflessione, di conseguenza ci si muove a mano libera, sperimentando. In questo giorno bellissimo, regalo invernale, anticipo di primavera, vorrei condividere un esercizio su se stessi, che non ho letto mai su alcun libro, ma che ho sperimentato ed amato dal primo momento. Un piccolo esercizio per ricaricare le batterie alla mattina, quando ci sentiamo abbattuti o presi dallo sconforto per qualche evento che riconosciamo come esterno, ma che in realtà esterno non è, perché non esiste un fuori indipendente dalla nostra volontà. Esiste solo un universo interiore, che plasma ciò che definiamo realtà esteriore.
24/02/2014 Davide Gurgone